Don Giovanni Gionti

Araldica Ecclesiastica Santuario Sant'Anna - Caserta
Don Giovanni Gionti - Sacerdote - Santuario Sant'Anna - Caserta

Sacerdote collaboratore e confessore

Don Giovanni nasce a Marcianise (CE) il 06 Luglio 1940, da Antimo e Tartaglione Carmela. Entra in seminario di Caserta all’età di 14 anni nel settembre del 1954. Dal 1961 è alunno del Seminario di Posillipo per la laurea in Sacra Teologia. Il 22 Luglio 1962 ha ottenuto la sua prima Tonsura. Il 22 Dicembre 1962 acquisisce i ministeri di Ostariato e Lettorato. Il 21 dicembre 1963 ottiene l’Esorcistato e l’Accolitato.
Il 1° febbraio 1964 diviene Suddiaconato, mentre il 19 Novembre 1964 viene ordinato Diacono, e infine viene ordinato Sacerdote il 27 Giugno 1965, nella Parrocchia di San Michele Arcangelo in Marcianise, da mons. Tommaso Leonetti, Arcivescovo della diocesi di Capua e Amministratore Apostolico della diocesi di Caserta, vacante per la morte di mons. Bartolomeo Mangino. Subito viene inviato alla Parrocchia dell’Assunta di Marcianise come vice parroco; a seguire sarà: Segretario di S. E. Vito Roberti; dal 1° Ottobre 1971 al 1977 è Rettore ed Economo del Seminario di Caserta; Rettore del Santuario di Santa Lucia in Centurano; il 1° Marzo 1974 è Cappellano della clinica “Villa del Sole” e delle “Suore del Sacro Cuore” di Caserta; Direttore Amministrativo Diocesano; Delegato Diocesano per le Confraternite; assistente spirituale dell’AIMC e del MMAC e delegato diocesano della Faci. Questi sono alcuni degli incarichi ricevuti.


Nel 1976 entra a far parte della comunità dei SS. Vitaliano ed Enrico e dal 19 Giugno 1977 dalle mani di mons. Vito Roberti prende possesso della Parrocchia dei Santi Vitaliano ed Enrico e dal 1983 è anche Rettore del Tempio di S. Anna dove cura con molto amore la devozione della Santa, ottenendo l'erezione del Tempio a Santuario nel 1993. Nello stesso anno il 2 febbraio ottiene la nomina di Rettore del Santuario di S. Anna. Si è interessato per la ristrutturazione globale delle aule per catechismo oratoriali. Dal 1996 Con grande tenacia e costanza ha iniziato e portato a termine i lavori di ristrutturazione del Santuario di Sant’Anna inaugurato e consacrato da S. Ecc. Raffaele Nogaro, vescovo di Caserta il 2 aprile 2006.

Con spirito di carità si è prodigato verso i più bisognosi dando agli stessi, tramite volontari, circa 60 pasti completi presso la stazione ferroviaria di Caserta ogni mercoledì sera, ha voluto e curato la nascita dell’Opera Sant’Anna (OSA) che si occupa di una mensa per i poveri per una distribuzione giornaliera. Inoltre, ogni anno il 24 dicembre, è stato artefice di organizzare un pranzo di Natale per circa 250 poveri all’interno del Santuario.

Nel 2013 fonda l’O.S.A. - Opera Sant’Anna, un’associazione che si dedica interamente per le persone più bisognose, di cui è presidente. Dall’ottobre del 2017, per sopraggiunti limiti di età, svolge il suo Ministero Sacerdotale presso il santuario Diocesano di S. Anna come collaboratore e confessore.

X